ITSCG Primo Levi Via Briantina, 68 - 20831 Seregno (MB)
Tel. 0362 224164 Fax 0362 220452 E-mail: primolevi@leviseregno.eu
PEC: leviseregno@pec.leviseregno.eu Codice Meccanografico: MBTD430001

 

a.          Tipologia prove di verifica e griglia di valutazione

 

Lo studente é sottoposto a verifiche formative e sommative.

Strumenti per le verifiche formative potranno essere test discreti, interrogazioni brevi, relazioni, analisi di testi da cui emerga la comprensione e la capacità di esprimere valutazioni, esercizi.

Strumenti per le verifiche sommative di fine modulo, ampie e precise al fine di poter attestare le reali abilità e competenze acquisite, potranno essere verifiche strutturate o semi-strutturate, interrogazioni, relazioni, risposte aperte o a scelta multipla, discussioni di casi, esercitazioni complesse.

 

 

  • I Consigli di classe, allo scopo di operare in sintonia, adottano la seguente scala di valutazione comune che associa ad un determinato livello di preparazione un voto che, tenuto conto delle norme vigenti va da 1 a

 

 

 

Min.             1

Lo studente non conosce alcun argomento

2

Lo studente ha una conoscenza molto parziale dei contenuti; non sa organizzare il proprio pensiero anche ad un livello elementare

3

Lo studente commette gravissimi errori; è spesso disorientato e disorganizzato nell’esecuzione

4

Lo studente commette gravi errori; non ha conseguito le abilità richieste e non raggiunge gli standard minimi

5

Lo studente conosce gli argomenti proposti in modo frammentario e superficiale, quindi commette errori a volte rilevanti

6

Lo studente è in grado di utilizzare alcune abilità in modo autonomo, anche se in compiti facili

7

Lo studente conosce gli argomenti fondamentali, non commette errori nell’esecuzione di compiti semplici e di media difficoltà, ma non è in grado di acquisire le conoscenze acquisite in compiti complessi

8

Lo studente conosce e comprende in modo analitico e sa applicare i contenuti e le procedure proposte

9

Lo studente conosce e padroneggia tutti gli argomenti proposti e non commette errori né imprecisioni; sa organizzare autonomamente le conoscenze anche in situazioni nuove

Max           10

Lo studente sa valutare criticamente procedure e contenuti; le sue elaborazioni presentano soluzioni creative ed originali

 

 

 

 

In relazione ai test, di questi potrà essere indicato il livello (es.  7/10; 25/30;…) oppure la percentuale ( es.:  38%; 91%;…). il livello minimo considerato accettabile è pari ai 2/3 del totale della prova.

 

 

  • Stante la scala di valutazione introdotta durante le prove degli Esami di Stato, l’Istituto ha adottato la seguente scala di corrispondenza punteggio/voto:

 

 

 

15

14

13

12

11

10

9

8

7

6 5

4 3

2 1

10

9

8

7

6 1/2

6

5

4 1/2

4

3

2

1

 

 

  • Per la valutazione e l’autovalutazione delle lingue straniere si adotta il quadro di riferimento europeo che prevede i seguente livelli:

 

1. BASIC

USER

1. BASIC USER

2.

 

INDEPENDENT USER

2.

 

INDEPENDENT USER

3.

 

PROFICIENT USER

3. PROFICIENT

USER

A 1

 

Breakthrough

A 2

 

Waystage

B 1

 

Threshold

B 2

 

Vantage

C 1

 

Effective Operational Efficiency

C 2

 

Mastery

 

 

 

 

La valutazione non sarà mai una media matematica delle votazioni riportate dagli studenti nel corso delle prove orali e scritte, ma terrà conto di molti altri fattori, debitamente osservati, quali:

  • Comportamento corretto e responsabile
  • Interesse dimostrato per la disciplina e gli argomenti trattati
  • Impegno nello studio e nell’esecuzione dei compiti assegnati
  • Partecipazione attiva alle lezioni e alle attività della classe
  • Acquisizione di un metodo di studio organizzato e personale
  • Acquisizione di autonomia nella rielaborazione
  • Capacità di analisi e sintesi
  • Originalità nelle soluzioni

 

 

 

 

b.    Criteri per l’assegnazione del voto di condotta

 

 

 

Il Collegio dei docenti nella determinazione del voto di condotta si riferisce alla seguente tabella che associa un voto a determinati comportamenti.

 

 

 

Voto   10

Lo studente rispetta scadenze e regole; porta sempre il materiale necessario per un corretto svolgimento delle lezioni; tiene un comportamento corretto con compagni, docenti e tutto il personale della scuola; le sue assenze sono sempre giustificate; partecipa attivamente e propositivamente alla vita della classe assumendosi le proprie responsabilità

Voto     9

Lo studente rispetta scadenze e regole; porta sempre il materiale necessario per un corretto svolgimento delle lezioni; tiene un comportamento corretto con compagni, docenti e tutto il personale della scuola; le sue assenze sono sempre giustificate; partecipa alla vita della classe attivamente pur senza essere propositivo

Voto     8

Lo studente non rispetta sempre scadenze e regole; a volte dimentica il materiale necessario; tiene un comportamento non sempre corretto con compagni, docenti e tutto il personale della scuola; le sue assenze non sono puntualmente giustificate; partecipa alla vita della classe solo se sollecitato

Voto     7

Lo studente non rispetta le regole e le scadenze; non si cura del materiale necessario per le lezioni; tiene un comportamento spesso non corretto con compagni, docenti, tutto il personale della scuola; riporta assenze non giustificate e note disciplinari; non partecipa alla vita di classe

Voto     6

Lo studente non rispetta le regole e le scadenze; non dispone del materiale necessario per le lezioni; assume un comportamento non corretto con compagni, docenti, tutto il personale della scuola; accumula ritardi in entrata e chiede spesso uscite anticipate; riporta numerose assenze non giustificate, note disciplinari, provvedimenti di sospensione; non partecipa alla vita di classe e , a volte, i suoi interventi risultano fonte di dispersione per l’attività didattica.

Voto     5

Lo studente non rispetta né le più elementari regole né le scadenze; non dispone del materiale necessario per le lezioni; assume un comportamento scorretto con compagni, docenti, tutto il personale della scuola creando motivi di disagio; causa danni a persone e/o a locali, attrezzature e materiale didattico; non rispetta l’orario di inizio e termine delle lezioni; riporta assenze non giustificate, note disciplinari e provvedimenti di prolungata sospensione; non è coinvolto dalla vita scolastica se non nei momenti ludici e ricreativi e i suoi interventi risultano fonte di dispersione e di grave disturbo per l’attività didattica.

 

 

 c. Criteri per l’assegnazione dei crediti nelle classi del triennio

 

Candidati interni

 

TABELLA A del DM 99/09

 

 

 

 

Media Voti= M

Credito scolastico (Punti)

Classe III

Classe IV

Classe V

M=6

3 - 4

3 - 4

4 - 5

6<M≤7

4 - 5

4 - 5

5 - 6

7<M≤8

5 - 6

5 - 6

6 - 7

8<M≤9

6 - 7

6 - 7

7 - 8

9<M≤10

7 - 8

7 - 8

8 - 9

 

 

Per l’attribuzione del credito scolastico , qualora il C.d.C. ritenga di valutare positivamente le attività svolte dagli alunni, si fa riferimento ai seguenti parametri e relativi indicatori

 

 

 

Parametri

Indicatori

Media dei voti

·        Assegnazione del punteggio più alto della banda di oscillazione, qualora la media si collochi tra il valore medio(6,70; 7,70; 8,70; 9,70) e gli estremi più alti della banda di oscillazione

Partecipazione attiva e propositiva alla vita scolastica

·        Rappresentante di classe

·        Rappresentante di Istituto

·       Membro della Commissione elettorale

·       Partecipazione a progetti di carattere culturale

·        Ottimo in IRC, materia alternativa o studio individuale guidato

Partecipazione attiva e proficua ad attività integrative scolastiche (deliberate dal CdC o previste nel POF)

·        Partecipazione a progetti di istituto

·        Partecipazione a progetti di classe

·        Collaborazione ad attività di orientamento – accoglienza – open day- stage classi scuole medie ecc.

·        Partecipazione a stage linguistici

·        Frequenza a corsi in preparazione alle certificazioni

·       Partecipazione a corsi pomeridiani

Credito formativo:

A: partecipazione ad attività extrascolastiche (previa verifica del CdC) dalle quali in particolare derivino

 

·       Attività socio-assistenziali

·       Collaborazione con aziende

·       Volontariato

 

 

competenze coerenti con l’indirizzo della scuola.

N.B. La certificazione a cura dell’ente esterno deve essere corredata da elementi fondamentali quali:

-descrizione dell’attività svolta

-periodo di effettuazione

-eventuale giudizio sulla prestazione

-firma e timbro originali

 

B: partecipazione attiva e proficua ad attività integrative scolastiche(deliberate dal CdC o previste nel POF) che vengono monitorate da un ente esterno (solo se positive)

·       Attività sportiva presso associazioni riconosciute

·       Attività culturali

 

 

 

 

 

·       Certificazioni in lingua

·        Personali esperienze lavorative certificate (Stages aziendali)

·       ECDL

·       Partecipazione in qualità di scrutatore ai seggi elettorali

 

 

Media compresa tra 6.70/7.00; o 7.70/8.00 o 8.70/9.00 o 9.70/10.00

Lo studente si vedrà attribuito automaticamente il punteggio più alto consentito dalla banda di oscillazione di appartenenza, poiché viene valorizzato il maggior rendimento scolastico.

 Media compresa tra 8.01/8.69; o 9.01/9.69

Lo studente si vedrà attribuito il punteggio più alto consentito dalla banda di oscillazione di appartenenza, in presenza di giudizio positivo in almeno due indicatori (scolastico/formativo) previsti nella tabella per l’assegnazione del credito.

Media pari a 6.00 e Media compresa tra 6.01/6.69, o 7.01/7.69;

Lo studente si vedrà attribuito il punteggio più alto consentito dalla banda di oscillazione di appartenenza, in presenza di giudizio positivo in almeno tre indicatori (scolastico/formativo) previsti nella tabella per l’assegnazione del credito.

 

Durante lo scrutinio di giugno è diritto dello studente concorrere all’assegnazione del credito maggiore consentito dalla banda di oscillazione di appartenenza anche in presenza di aiuti.

 

Lo studente che riporta debiti a settembre si vedrà riconosciuto il credito minore relativo alla banda di oscillazione di appartenenza.

 

 

 

 

Le famiglie potranno seguire l’iter scolastico dei propri figli attraverso i seguenti strumenti:

- il registro elettronico attraverso cui si possono evincere le situazioni nelle singole materie espresse dai voti delle interrogazioni e delle verifiche, le assenze e le richieste di permessi di entrata posticipata e di uscita anticipata;

  • colloqui con i singoli docenti in orario curriculare secondo calendario, previa prenotazione a mezzo registro elettronico;
  • colloqui su appuntamento con i singoli docenti in occasione degli appuntamenti serali,; previa prenotazione a mezzo registro elettronico;
  • partecipazione ai consigli di classe come da calendario.

 

 

Il Dirigente Scolastico riceve i genitori su appuntamento e comunica con le famiglie attraverso circolari.

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.